SELEZIONE DI TESTI SUL CONCILIOVATICANO II  

 



ANASTASIO BALLESTRERO

PERCHE' IL CONCILIO DIVENTI VITA
  ECUMENICA EDITRICE

«Una dimensione vitalistica della fede serpeggia in tutto il magistero del Concilio e, a parer nostro, è uno degli apporti conciliari che dovremmo valorizzare di più.

L'uomo è chiamato a credere non col vertice della sua intelligenza ma con la realtà totale della sua persona.

Sono io il credente, non la mia intelligenza, e fino a quando la mia fede non è una dimensione del mio io, ma resta per me una categoria mentale, ci sarà quella inadeguata e incompiuta condizione della fede che oggi è la ragione della scoperta, a volte amara e sconvolgente, che di fede ce n'è poca».


sito web del centro studi economico-sociali per la pace di pax christi italia